martedì 22 giugno 2010

L’ultima cena a base di carne

Fin da piccoli siamo stati istruiti con un’impostazione cattolica, abbiamo ricevuto il battesimo, abbiamo fatto la prima comunione, abbiamo dovuto almeno per una volta far parte allo spettacolo della “famiglia cristiana”. Ci siamo anche confessati dal prete quando abbiamo commesso peccato…
Chi di noi non si ricorda almeno queste parole “Prendete, e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo offerto in sacrificio per voi” …abbiamo aspettato solo quel momento che era in fin dei conti l’unica cosa che ci interessava, quel momento tanto speciale di silenzio,per poi “mangiare” il corpo di Cristo, ovvero la particola…
Ma dietro al rito della messa, quel rito che pare un sonn-ifero, cosa potrebbe nascondersi in quelle parole?
L’ultima cena di Gesù prende le sembianze di un rito cannibalesco, l’agnello di Dio, l’abbacchio, il vino, un party dai risvolti tutt’altro che cristiani. Sono state davvero queste le sue parole? Qualcuno ha occultato le vere parole di Gesù per non divulgare al popolo segreti esoterici?
Domande che ancora non trovano risposta, ma se osserviamo bene, in questo mondo dominato da anime smarrite, quasi ogni giorno si celebra il rito della carne, in ogni “brava” famiglia cristiana la carne è un alimento fondamentale per la propria dieta…
Dal punto di vista esoterico, i sacrifici in genere, sacrifici di animali per esempio venivano effettuati da antiche tribù per ringraziare gli Dei…offerte per avere qualcosa in cambio. In poche parole sembra che questo mondo fatto di “Santi” sia ancora connesso oggi con queste antiche disumane pratiche.
Forse l’energia vitale di ognuno di noi è essenziale per aprire i suddetti “varchi dimensionali”, varchi forse anche questi sottoposti alla tipologia del sacrificio (positivo o negativo).
È possibile che benevole potenze spirituali invisibili si nutrano delle nostre buone azioni?
Per concludere vorrei sottoporre il lettore a riflettere sul nesso di questa tematica con il 2012, fatidica data profetica dei Maya.

Nessun commento:

Posta un commento

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.