giovedì 11 giugno 2020

Chissà, forse ce la possiamo ancora fare...

Questa mattina, in cassa al supermercato, davanti a me una ragazza riponeva gli acquisti nella sua piccola sporta, quando la cassiera le ha comunicato l'importo da pagare, la ragazza con un filo di voce ed in evidente imbarazzo le ha chiesto se poteva togliere qualcosa "magari il pane, posso farne a meno... preferisco tenere il latte per il bambino".
La cassiera, che evidentemente la conosceva, le ha sorriso con gli occhi e le ha detto "non tolgo nulla, ho già chiuso lo scontrino, non preoccuparti, la prossima volta ci aggiusteremo".
Ho guardato la ragazza un solo istante (per evitarle ulteriore disagio) che con voce flebile ringraziava mille volte... gli occhi lucidi e la poca parte del viso non coperta dalla mascherina rossa per l'imbarazzo, mentre si allontanava velocemente verso l'uscita.
A quel punto la cassiera ha preso il suo borsello ed ha estratto la cifra mancante riponendola in cassa.
Poi, scusandosi, per avermi fatto attendere qualche attimo, ha continuato il suo lavoro facendo scorrere gli articoli sullo scanner.
Piccoli gesti che rendono (ancora) umani.

10 commenti:

  1. Bentornata!
    Un post di speranza dopo tanta cronaca disperante.
    Namastè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Berica, grazie!
      Lo so, sto trascurando il blog favorendo fb, più immediato e veloce. Me ne scuso, cercherò di essere più presente.
      Hai ragione, sono tempi sempre più bui ed azioni empatiche e compassionevoli, come queste, ci fanno davvero sperare che non proprio tutto sia perduto.
      Namastè

      Elimina
  2. Ciao Rosa, anch'io trascuro il blog e naturalmente anche quelli che ho nella mia lista di preferenze. Però ora finalmente sono libera dal lavoro e mi sono ripromessa di essere più presente. Non so se riuscirò perché mi piace dedicare il mio tempo anche e soprattutto a cose lontane dai social, ma da te mi piace venire ogni tanto perché ti apprezzavo fin dai tempi di google+ e non ho smesso di farlo anche se non abbiamo più avuto occasione di stare in contatto. Ti ho trovata su facebook e ti ho mandato una richiesta, spero accetterai.
    Il tuo post è rincuorante, sono quei piccoli gesti che ci fanno ancora sperare che la solidarietà e la sensibilità non siano ancora del tutto sparite ed è importante soprattutto adesso che questa confusione generata da un panico spesso immotivato ci spingerebbero a comportamenti che vanno in tutt'altra direzione.
    Un saluto e un abbraccio con tanta speranza nel cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, ecco che sono di nuovo in ritardo nel rispondere ;)
      Sono felicissima di averti ritrovata e ti abbraccio anch'io...
      E, sì, la speranza nel cuore sempre!

      Elimina
  3. Meno male che c'è ancora un po' di umanità!OLga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, piccoli cenni qua e là, se solo fosse contagiosa come il dannato virus...

      Elimina
  4. C'è ancora qualcuno che si salva..E' un periodo che si sta male però c'è tanta brava gente disposta ad aiutare.
    Ciao Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per fortuna caro Hyde, in mezzo a tante brutture rincuora constatarlo.
      Ciao amico, ti abbraccio.

      Elimina
  5. Dobbiamo resistere. Non lasciarci condizionare da chi si comporta male, anche se sono tanti. Se chi crede nel bene non si mantiene forte e coerente coi suoi valori, anche lui non serve più a nulla e contribuisce al malessere generale.
    Credo che dobbiamo trovare soddisfazione da ciò che facciamo noi, dai risultati delle nostre azioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre stata convinta che i comportamenti personali siano fondamentali in qualsiasi speranza di cambiamento in meglio. Stavo ragionando giusto qualche giorno fa sul fatto di come il sapersi accontentare, l'essere soddisfatti di quel che si ha e si è, sia alla fine la chiave di ogni felicità. I comportamenti virtuosi e gentili sono fatti per sè stessi, non per gli altri, il bene più grande lo facciamo a noi quando scegliamo la gentilezza e l'altruismo.

      Elimina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.