mercoledì 11 luglio 2012

I missili delle Olimpiadi

da: Luogocomune
di Massimo Mazzucco

I cittadini di Londra hanno perso una lunga battaglia legale per impedire che vengano installate postazioni di missili terra-aria nel loro quartiere, durante il periodo delle Olimpiadi.

"Le installazioni delle postazioni - ha detto il ministro della difesa - inizieranno immediatamente, e resteranno probabilmente per un certo periodo dopo la conclusione dei giochi".
I missili terra-aria servirebbero, secondo i militari, a difendere la zona dello stadio olimpico da eventuali attacchi terroristici.

E' chiaro quindi che l'equazione "attacco terroristico = aereo dirottato" sia ormai diventata un automatismo mentale, al punto da pensare di prevenire un fatto già successo, dimenticandosi nel frattempo che ci sono mille altri modi diversi per ottenere un simile risultato.

Non ci vuole molta fantasia per immaginare un semplice camioncino dei gelati che passa sotto il naso dei militari, ...


... mentre questi scrutano il cielo in ogni direzione, e poi va a farsi esplodere quattro isolati più avanti, magari proprio davanti allo stadio. Come Breivik e McVeigh insegnano, dopotutto, basta una quintalata di letame.

Oppure l'attentato lo fanno a Bristol, a Manchester o a Glasgow, e i tuoi missili terra-aria te li ficchi in zone oscure.

In realtà, come sappiamo, lo scopo non è affatto quello di "difendere le olimpiadi" da un terrorismo che non è mai esistito in primo luogo, ma è di continuare ad alimentare della popolazione quel senso di insicurezza permanente che permette ai governanti di implementare le loro leggi restrittive e repressive.

Persino l'obiezione - più che logica - sollevata dai cittadini interessati, che "piazzando i missili si potrebbe trasformare quel quartiere in un bersaglio ideale per i terroristi", non è stata presa in considerazione.

"I cittadini che non si sentono sicuri - ha risposto il governo inglese - possono tranquillamente trovare un posto dove andare a trasferirsi durante le Olimpiadi".

Che il terrore regni supremo, prima di tutto.

Massimo Mazzucco

Fonte: BBC

6 commenti:

  1. il mio commento ? mamma mia !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti c'è poco da dire, se non constatare che cosa stiano facendo e che mondo ci stiano "confezionando"
      Un abbraccio Vale!
      Namastè

      Elimina
  2. Quei missili, come gli estenuanti controlli agli aeroporti, non servono per contrastare eventuali terroristi .
    Quei missili sono contro chi pensa, critica e protesta. Sono puntati contro la democrazia impaurendo e rendendo meno sicuri i cittadini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, purtroppo. Il potere vuole terrorizzarci, sono loro i veri unici terroristi, tutta questa loro "struttura" guerresca è tesa ad abituarci al loro progetto principale...."la guerra eterna"
      Un abbraccio.
      Namastè

      Elimina
  3. Incredibile...eppure vero. Non sono un appassionato di dietrologia,ma di certo se dietro queste attività non c'è un piano intimidatorio nei confronti dell'opinione pubblica allora è pure peggio e la famosa "Intelligence" inglese sarebbe più una "Deficiency".
    Grazie pr le tue sempre preziose notizie
    namastè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente il tuo sdegno-stupore è comprensibile, anche se, personalmente, credo che il potere non faccia altro che ribadire e ripetere sè stesso all'infinito, ricalcando un clichè ottimamente sperimentato.
      Un abbraccio caro wiska :)
      Namastè

      Elimina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.