giovedì 5 maggio 2011

Bin Laden - Geronimo, protestano i nativi americani

Il nome in codice scelto per il capo di Al Qaeda probabile paragone con il condottiero Apache. L'indignazione delle popolazioni native dell'America

I nativi americani, tramite la loro rappresentante al Senato Usa, Loretta Tuell, hanno protestato, esprimendo indignazione per il nome in codice "Geronimo" utilizzato dai militari statunitensi per indicare Osama Bin Laden nell'operazione in Pakistan, che ha portato all'uccisione del fondatore di Al Qaeda.
Una scelta che al momento non è ben chiaro a chi possa essere attribuita, Esercito, Navy o Cia, ma che sembra delineare un inadeguato paragone con il capo Apache del XIX secolo, condottiero delle ultime tribù native americane che si rifiutarono di riconoscere il governo di Washington. Geronimo lottò per anni contro l'esercito americano prima di arrendersi definitivamente nel 1886 in Arizona, dopo una latitanza durata cinque anni.
Secondo la Tuell è inappropriato il collegamento tra "uno dei più grandi eroi dei nativi americani e uno dei più grandi nemici degli Stati Uniti". Geronimo, costretto in vecchiaia a rappresentare il Wild West, morì nel 1905 a 102 anni, ricordato come un prigioniero di guerra cui non fu mai permesso di tornare nella propria terra.

9 commenti:

  1. Gli americani yankee sono degli specialisti a offendere i sentimenti più nobili di chi li ha sempre visti e combattuti come volgari conquistatori.

    RispondiElimina
  2. E' come dichiarargli guerra-Stigmatizzarli nemici-
    RIDICOLI e VUOTI.Geronimo aveva un ideale-
    Egill

    RispondiElimina
  3. Vero Riverinflood, questa mancanza di rispetto, tipicamente yankee è la misura dei conti che gli statunitensi non hanno ancora fatto con il proprio passato.
    Sinchè racconteranno il Wild West solo come una conquista e non, anche, come il genocidio che è stato, beh...sarà difficile che alcuna forma di rispetto, prenda piede.
    D'altra parte gli statunitensi hanno una propria opinione sul loro passato e descrivono i massacratori di villaggi e gli sterminatori di donne e bambini come eroi...

    Un abbraccio :-)
    Namastè

    RispondiElimina
  4. Non mi è piaciuto neanchè a me ,il nome usato per questa operazione.I nativi erano un popolo pacifico e sono stati sterminati dagli europei.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo, è una profonda mancanza di rispetto.

    RispondiElimina
  6. @ Egill: secondo alcuni Statunitensi la guerra con gli indiani non è mai finita, sono tantissimi coloro che restano armati proprio perchè giustificano il farlo con l'esigenza di difendersi dai propri stessi conterranei, le stragi periodiche e le milizie combattenti che pollulano negli States stanno a dimostrarlo...

    Un abbraccio :-)
    Namastè

    RispondiElimina
  7. Già cavaliere, avrebbero dovuto farne decisamente a meno!

    Un abbraccio :-)
    Namastè

    RispondiElimina
  8. Simo, decisamente di cattivissimo gusto :-//

    Abbraccione
    Namastè

    RispondiElimina
  9. io sto con geronimo

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.