lunedì 18 luglio 2011

OSHO

"Non appartengo alla categoria dei sapienti. 

La mia vita è stata interamente basata su una verità fondamentale che può solo essere chiamata 'disimparare'

Il mio lavoro è stato quello di disimparare tutto ciò che la società mi aveva costretto a imparare, a scuola e all'università, di liberarmi da tutta questa spazzatura, da rifiuti di ogni genere. 

Non sono un sapiente; sono forse l'uomo con meno conoscenze al mondo. 

E odierei essere rispettato dall'umanità di oggi che non ha alcuna intelligenza, né cuore, né essere." 

12 commenti:

  1. Questa è grande saggezza...ma se mio figlio (2^ media) la leggesse, prenderebbe il "disimparare " come suo cavallo di battaglia!!!
    un caro saluto..

    RispondiElimina
  2. Ah, quanto è difficile disimparare! Siamo imbevuti di convenzioni, sovrastrutture e pasticci d'ogni genere sin dalla nascita! Ma, quando ci riusciamo, la vita ci guadagna di quel tanto...

    RispondiElimina
  3. @mr.Hyde
    eh sì...per i ragazzi è ancora più difficile...sebbene il criterio dovrebbe valere per tutti... ;-)

    Abbraccio^^
    Namastè

    RispondiElimina
  4. @Adriana
    eheh...non facile, ma così piacevole...liberarsi dalla pre-struttura che attraverso quello che definisce "sapienza" il potere ci "impone"...

    Un abbraccio^^
    Namastè

    RispondiElimina
  5. @Adriano
    ...sì, in effetti "odiare" è un termine un po' troppo "spesso"... ;-))

    Abbraccio^^
    Namastè

    RispondiElimina
  6. Un abbraccio Egill ^___^
    Namastè

    RispondiElimina
  7. ...in conclusione...l'umanità si sta spegnendo...se non esistono più intelligenza...cuore...e consapevolezza di sè...
    grazie per il post Rosa..serena notte..
    Dandelìon

    RispondiElimina
  8. Dandelìon cara, in conclusione...credo di sì.

    ...a meno di non svegliarci tutti "disimparando" gli schemi e i dogmi impostici ;-)

    Un abbraccio, felice giorno^^
    Namastè

    RispondiElimina
  9. Osho ha capito il segreto della libertà. Ma non la libertà egoista che ci fa fare tutto quello che ci va di fare... la libertà di ragionare con la propria testa e con il proprio cuore.
    A presto

    RispondiElimina
  10. Ciao Giada, sì lo ha capito ed è quello che cerca di trasmetterci da sempre :-))

    Un abbraccione^^
    Namastè

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.